Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Care ragazze, cari ragazzi…

Care ragazze, cari ragazzi, questo blog vuole proseguire il dialogo che già dall'ottobre scorso abbiamo intrapreso sulle pagine domenicali del Sole-24Ore. Un dialogo per esplorare insieme l'economia, una scienza che molti considerano arida e noiosa ma che invece è affascinante perché si occupa semplicemente del rapporto fra l'uomo e il mondo. È vero che di questo rapporto l’economia guarda solo una parte: il benessere materiale, l’uso che facciamo delle risorse che grattiamo faticosamente dalla crosta del pianeta. Ma per far questo ci vuole tutto l'uomo e tutto il mondo. L'economia è una scienza nella quale convergono la ragione e le emozioni, la storia e la psicologia, la sociologia e la matematica, il potere e il dono, il dominio sulle risorse e i viaggi nel futuro…
Potete esporre qui le vostre ragioni e le vostre domande, le vostre riflessioni e i vostri dubbi. Il blog non è una classe di scuola, è una 'piazzetta' nella quale potete discutere liberamente di economia e dintorni (dintorni che, come detto, sono molto vasti…).
A presto

  • Fabrizio Galimberti |

    Cara Elisa, questo tuo commento l’ho inserito io. Nella email che mi hai mandato scrivevi:
    “Ho provato a postare il commento qua sotto sul blog del sole junior ma per postarlo vanno inserite delle lettere ecc. Ho provato più volte ma dice che è sbagliato. Ero rimasta stupita infatti che non ci fossero altri commenti: forse anche altre persone hanno avuto lo stesso mio problema. Comunque l’idea del blog è carina e con migliorie ecc. può diventare un bello spunto di sapere economico”.
    Inserivi poi il testo del tuo commento, che ho riprodotto qui sopra.
    Innanzitutto, ti ringrazio per l’apprezzamento. Secondo, devo confessare che anch’io non sono un ‘blogghista’ esperto. Sto muovendo i primi passi, e ho voluto provare a ricopiare il tuo commento sul blog per vedere cosa c’è che non andava. Quello che ti ha creato problemi è una misura di sicurezza che si usa non solo per i blog ma anche per tanti altri interventi online.
    Dato che ci sono dei programmi che ‘sparano’ richieste e commenti automaticamente, per ragioni non sempre chiare, è stato trovato un modo per assicurarsi che dietro a chi scrive ci sia un essere umano (homo sapiens sapiens) e non un computer. Quindi viene chiesto di copiare una immagine distorta di lettere o numeri. Queste immagini non possono essere lette da un programma automatizzato. Ci vuole un occhio esperto: finalmente qualcosa in cui noi siamo più bravi del computer!
    Il problema è che talvolta le immagini di lettere o numeri sono così distorte che anche l’homo sapiens sapiens si trova a mal partito nel leggerle. In effetti, quando io ho provato a postare il tuo commento, mi sono subito scoraggiato alla prima immagine: non ero sicuro di un paio di lettere. Ma allora, invece di provare a scrivere quello che vedevo, col pericolo di sbagliare, ho aderito all’invito scritto a fianco: ‘Provate un’altra immagine’. La seconda l’ho copiata bene, e così sono uscito vittorioso dalla prova. Poi si clicca sul pulsante POST, e, per il commentatore, la cosa finisce lì.
    Compare una scritta che dice, più o meno: Il tuo post ancora non è pubblicato perché deve prima essere approvato dal moderatore (che sarei io). Questo ulteriore passaggio è necessario: i commenti vanno in un sito aperto a tutti, e bisogna evitare che compaiano scritti ingiuriosi, cervellotici od osceni.
    Così io sono andato sul sito di gestione del blog, ho recuperato il tuo commento e, essendo detto commento bello, gentile, elegante e costruttivo, l’ho approvato.
    Naturalmente, anche commenti critici vanno benissimo, purché le critiche siano formulate in modo civile. Non credo alla censura, se non in casi estremi.
    Insomma, se altri hanno avuto le stesse difficoltà di Elisa nel postare un commento, spero che questa piccola descrizione sia utile per superare gli ostacoli.

  • Elisa Stella |

    Vedo solo ora con piacere che è nato questo progetto del blog. Vi seguo con interesse ormai da vari mesi e da studentessa di economia trovo sempre stimolante sentir parlare di argomenti economici in modo divulgativo e vario. Le citazioni, riferimenti a personaggi storici e i bei fumetti sono un piacevole contorno alla trattazione.
    In quanto ad argomenti da trattare mi piacerebbe che dedicaste una serie di articoli ad alcuni nobel dell’economia.
    Elisa

  Post Precedente
Post Successivo